domenica 9 dicembre 2012

CORTECCE ALL'ANTONELLA



Inizio questo post scrivendo: "Cara Antonella, hai visto che ho fatto il tuo piatto?!? :-)"...
Antonella è una mia cara....anzi carissima amica, speciale, che riesce a capire ed a percepire il mio stato d'animo da lontano è una donna meravigliosa, unica, intraprendente ma soprattutto  lavora più ore dell'orologio, Lei è riuscita a regalarmi l'addio al nubilato più bello ed unico al mondo, riuscire a sentirla è un'impresa alquanto ardua, compiere un'impresa impossibile è più facile che riuscire a sentirla ahahahahaha  per questo le sue telefonate, anche se purtroppo di breve durata, devono essere come dico io concrete ;); qualche giorno fa ci siamo sentite e in quell'occasione le chiesi che cosa avesse cucinato di buono, beh la sua risposta fu un insolito sugo.....incuriosita le chiesi i vari passaggi della ricetta, non avrei potuto farlo mai in seguito, avrei corso il rischio che non se la sarebbe  più ricordata eheheheheh ...credetemi non è stato facile estorcerle il passo passo, anzi l'ho costretta a spiegarmi la ricetta come se stesse parlando ad una bambina delle elementari ahahahaha...tra una risata e un'altra le promisi che per Domenica l'avrei fatta e che l'avrei pure postata sul mio blog! Beh secondo me pensava che la stessi prendendo in giro ed invece no! sono una donna di parola ed eccomi qua....lo so che pensate che do per scontato la bontà di ciò che cucino, beh mi spiace deludervi, ma so essere obiettiva...e credetemi non solo per la facilità dell'esecuzione della ricetta ma anche per la semplicità degli ingredienti, il sapore è divino, e se l'ha confermato un palato alquanto difficile come quello di mio marito, credetemi, E' BUONO, anzi ottimo............io l'ho condito con delle cortecce fatte in casa, giusto per metterci qualcosa di mio ho preparato una pasta tri colore...


INGREDIENTI:
PER LA PASTA VERDE:
200g di farina di grano duro o semola rimacinata
100g di farina 00
spinaci freschi q.b.
acqua calda q.b. per ottenere un impasto morbido e asciutto

PER LA PASTA VIOLA:
2 carote viola fresche (o barbabietola cotta, ma otterrete un colore  diverso ma altrettanto bello)
200g di farina di grano duro
100g di farina 00
acqua calda q.b. per ottenere un impasto morbido e asciutto

PER LA PASTA BIANCA:
 200g  di farina di semola di grano duro
100g di farina 00
acqua calda q.b. per ottenere un impasto morbido e asciutto


PER IL SUGO:
2 manciate di rucola (io ho usato 2 mazzetti piccoli )
olio EVO q.b.
3 salsicce (Antonella ne ha usata 1 sola ma io ho aumentato le dosi)
1-2 spicchi d'aglio 
1 scatola di fagioli cannellini oppure  secchi e poi cotti
sale q.b.

PROCEDIMENTO:


Pulite, lavate ed asciugate molto bene gli spinaci, poneteli in un robot da cucina od il bimby insieme alle farine e frullate fino a ridurre tutto in polvere...solo a questo punto aggiungete poco per volta acqua calda necessaria ad ottenere un impasto morbido elastico ed asciutto...



Ripetete la stessa operazione degli spinaci ma questa volta usando le carote viola, premetto che queste ultime le ho trovate per puro caso alla carrefour, onestamente non le avevo mai viste o forse mai notate, ma si possono sostituire con la barbabietola, otterrete certamente una tonalità di colore diversa....più sul fucsia...











Fate la stessa cosa anche con solo la farina bianca, ecco tutte e tre gli impasti ottenuti....Copriteli e fateli riposare per almeno 30 minuti.






Dopo i 30 minuti, formate con un impasto alla volta dei lunghi cordoncini, che poi taglierete o con un coltello o con la spatola in tanti piccoli pezzi della lunghezza che volete... ora potete scegliere di fare il formato di pasta che più vi piace...se usate il classico ferro otterrete dei fusilli...
Se invece volete ottenere le cortecce...prendete un pezzo di cordoncino tagliato, appoggiatevi sopra l'indice e medio o anche indice medio e anulare, a seconda della lunghezza del cordoncino tagliato, e con le punta delle dita prima arrotolate verso l'alto e poi fate una sorta di retromarcia e arrotolate verso il basso facendo con le dita una lieve pressione affinché formate una cavità vuota e all'interno della quale vedrete la pressione  

delle vostre dita...vedasi foto... 
eccoli finiti............

Prendete una padella versatevi dell'olio EVO, metteteci 1-2 spicchi di aglio interi (che a fine cottura toglierete se non vi piace) e della salsiccia che sbriciolerete con i rebbi di una forchetta e fate dorare...

Nel frattempo lavate e asciugate bene la rucola, ponetela in un robot da cucina, dapprima frullate e poi aggiungetevi poco olio EVO per ottenere una salsina verde fac simile al pesto....


Versate il "pesto" di rucola nella padella, salate, mescolate e fate cuocere giusto qualche minuto...

aggiungetevi qualche foglia di rucola intera e lasciate cuocere ancora per un 5 minuti...dopo di che aggiungetevi una scatola di cannellini...io li ho presi secchi e poi cotti in una pentola a pressione...
fate cuocere quel tanto che asciughi un poco il sugo...nel frattempo che cuoce il sughetto fate bollire una grande pentola con acqua, appena bolle fate cuocere la pasta fresca per circa 10 minuti...scolatela e conditela con il sugo....
Questo vasetto di sugo l'ha voluto Sabatino per portarselo con se...così durante la settimana dice si condisce un bel piatto di pasta...HA DETTO COMPLIMENTI!

                               ANTONELLLAAAAAAAAAAAAAAAAA CHE DIRTI 

                                               BRAVAAAAAAAAAAAAAAAA














































1 commento:

  1. mamma mia che bel piatto!!! cercherò di provarlo anch,io!!!!

    RispondiElimina